In molti punti, i rulli rivestiti di poliuretano o di gomma vengono sottoposti ad alte temperature. Cio’ significa elastomeri resistenti a temperature comprese tra 80°C e 250°C.

Ciò avviene attraverso la trasmissione di calore del supporto. Di conseguenza ci sono processi che possono essere eseguiti soltanto ad alte temperature, come ad es. i processi di laminazione o di asciugatura dopo la verniciatura.
Inoltre le radiazioni termiche provenienti  da altre parti dell'impianto possono nel tempo distruggere il rivestimento. Le  stesse radiazioni termiche provenienti dall'uscita del forno o da un emettitore di infrarossi possono agire su un rivestimento che si trova posizionato lontano dalla fonte di calore.

Se i rivestimenti in poliuretano diventano troppo caldi, si fondono.
Il materiale di rivestimento fuso in superficie si attacca al supporto, viene trascinato ed è molto difficile da rimuovere.

Se la gommatura tradizionale diventa calda, si indurisce, si formano delle crepe sulla superficie e si vetrifica. In caso di supporti delicati, le crepe e le perdite provocano delle impronte e le superfici vetrificate fanno slittare il prodotto sui rulli di rinvio, sui rulli a S e sulla puleggia motrice.

Problemi:

  • Stress termico del materiale di rivestimento a causa di elevate temperature del supporto
  • Estreme condizioni di temperatura del processo produttivo
  • Le radiazioni termiche stressano la gommatura

Soluzioni Mitex:

Ultradur: Rivestimento in gomma antislittamento per nastri non lubrificati e con temperature fino a 160°C
66.90HT: Rivestimento in gomma resistente all'olio e al taglio per l'utilizzo fino a 150°C
92.95: Rivestimento in poliuretano resistente a temperature fino a 140°C
509.95: Rivestimento resistente all'olio fino a 160°C con proprietà meccaniche eccellenti
510.92: Rivestimento resistente all'olio fino a 160°C con proprietà meccaniche estreme
Silikon: Elastomero che può essere utilizzato a temperature molto alte fino a 250° C